Greennebula e la normativa rifiuti

Greennebula e la normativa rifiuti

Greennebula e la normativa rifiuti

Adesso rispettare le regole e tracciare i processi è molto più semplice

Quando si parla di ambiente in un’azienda, il rispetto della normativa sui rifiuti è un tema fondamentale. Avvalersi di fornitori di servizi ambientali autorizzati e qualificati è sempre più importante ma non è sufficiente: occorre anche poter dimostrare di utilizzare fornitori autorizzati, e la differenza non è di poco conto.

Le evoluzioni normative degli ultimi anni, in campo ambientale e non solo, hanno sottolineato sempre di più l’importanza di quella che potremo definire tracciabilità autorizzativa: basti pensare a due normative come il D.lgs 231/01 (responsabilità amministrativa) e la legge 134/12 (responsabilità solidale) che evidenziano anche come questo tema sia assolutamente trasversale all’interno delle aziende.

Le autorizzazioni ambientali in particolare, per loro natura, si evolvono nel corso del tempo e quindi, ad esempio, non è sufficiente verificare che il fornitore sia autorizzato al momento della stipula del contratto, ma questo controllo deve essere fatto ogni volta che gli si affida un rifiuto.
Per fare tutto ciò occorre il supporto di uno strumento come Greennebula che permette di avere dati autorizzativi sempre aggiornati e, cosa fondamentale, tracciabili. Il sistema, infatti, mantiene la tracciabilità di tutte le operazioni effettuate, e di tutte le versioni di ogni singolo documento.

Con Greennebula è possibile visualizzare un’autorizzazione esattamente com’era in una precisa data, e verificare anche in modo molto semplice le differenze tra la vecchia versione e quella in vigore. In definitiva si può dire che il rispetto della normativa di smaltimento rifiuti, grazie a Greennebula, diventa un processo molto più semplice, sicuro e costantemente monitorato.