Alla scoperta di Greennebula: l’invito

Alla scoperta di Greennebula: l’invito

Alla scoperta di Greennebula: l’invito

Autorizzazione rifiuti? Tutto inizia con un invito

Non si tratta dell’incipit di un giallo di Agatha Christie: con questo primo articolo vogliamo solo iniziare una serie di approfondimenti su Greennebula, una sorta di “visita guidata” alla scoperta della piattaforma pensata per la gestione dell’autorizzazione ambientale e la sua condivisone.

L’idea che sta alla base di Greennebula è questa: se ho bisogno di un’informazione la chiedo direttamente al titolare . Il concetto è addirittura banale, si ispira alle modalità di comunicazione già presenti in azienda (pensiamo al telefono o alle mail) ma si basa su una piattaforma web evoluta. Il risultato invece è rivoluzionario e può cambiare davvero il modo con cui le aziende si scambiano informazioni, sia verso l’esterno sia al proprio interno. E’ da questa intuizione che nasce Greennebula: il sistema che permette la gestione completa dell’autorizzazione rifiuti.

In altri termini se ho bisogno di un’informazione la chiedo direttamente a chi la possiede, gli consento di fornirla e aggiornarla nel modo più semplice possibile e posso decidere come renderla disponibile all’interno della mia azienda.
Applicando questo concetto al settore ambientale e in particolar modo alle autorizzazioni, ecco che l’azienda titolare dell’autorizzazione sarà “invitata” dai suoi clienti a inserire i propri dati all’interno del sistema, ovvero a compiere il primo passo del percorso tracciato da Greennebula. Ecco perché la fase dell’invito ha tutta questa importanza, perché è il primo step di un percorso completamente innovativo.

L’invito viene inviato da una azienda già accreditata su Greennebula ai propri fornitori di servizi ambientali. Questo è l’unico modo per accedere al sistema (volutamente non è stata prevista l’autoregistrazione) ed è una sua caratteristica fondamentale che, insieme ad altri aspetti, assicura che i dati presenti siano attendibili (perché sono io stesso a invitare il mio fornitore e posso validare le informazioni che ha pubblicato) e certi (perché i dati sono inseriti direttamente da chi ne è titolare).

Per dare inizio al processo è sufficiente inserire pochi dati del proprio fornitore, ovvero:
Ragione sociale;
Codice fiscale/partita IVA;
Indirizzo email;

Con queste informazioni Greennebula invia una mail al fornitore che si registra semplicemente cliccando su un link, scegliendo un proprio username e una password e inserendo l’indirizzo della propria sede legale. Il sistema attiva il profilo del fornitore e lo abilita a inserire e aggiornare la propria autorizzazione integrata rifiuti in modo semplice e intuitivo.

Tutto quanto quindi inizia con un semplice invito che permette però di ottenere informazioni attendibili e dirette. A riguardo vediamo alcune caratteristiche/funzionalità che rendono la gestione degli inviti ancora più rapida.

Chi invita
Può personalizzare l’oggetto e il testo della mail generata da Greennebula;
Può tenere sotto controllo lo stato degli inviti;
Se un fornitore è già registrato, il sistema scarica immediatamente i dati delle autorizzazioni;

Chi è invitato
Nella mail, oltre al link per la registrazione, trova anche una guida per l’utilizzo del sistema e un indirizzo email di supporto in caso di bisogno;
Riceve dei promemoria se non si è registrato o se, dopo essersi registrato, non ha pubblicato le autorizzazioni;
Riceve una mail di notifica quando una nuova azienda scarica le sue autorizzazioni;

Mapsgroup